Ralle a tre anelli: come utilizzarle

Ralle a tre anelli sono una tipologia di ralle, che secondo la definizione di Wikipedia, a loro volta sono “un tipo di cuscinetto assiale per impieghi a bassa velocità di rotazione e alto carico assiale. La costruzione può essere a una o più corone di sfere, oppure a una o più corone di rulli. Oltre al carico assiale, a seconda del tipo, può sopportare anche momento flettente e/o carico trasversale. Può essere costruita con corona dentata interna, esterna o senza corona dentata”.

Il cuscinetto poi è esso stesso “costituito da due anelli di diverso diametro detti ralle, tra i quali sono posizionati gli elementi principali ai quali è affidata la funzione di:

  • Supportare l’elemento ruotante
  • Ridurre l’attrito di rotazione
  • Preservare la sede di rotazione
  • Ridurre il pericolo d’intrusione di polvere e detriti nelle aree di lavoro delle sfere”

come ancora è scritto su Wikipedia.

Ralle a tre anelli: la soluzione per problematiche industriali

ralle a tre anelliLe ralle a tre anelli possono rappresentare una soluzione molto utile a tutta una serie di problematiche meccanico- industriali, che possono essere, invece,  essere risolte con gli opportuni accorgimenti. Ad esempio, queste possono “semplificare” una struttura costituita da un basamento su cui viene genericamente fissata una ralla per il movimento della stella e l’albero centrale con doppio cuscinetto per permettere il movimento della stella secondaria ad inseguimento. Per rendere più efficiente il tutto, così, può essere inserita una ralla a tre anelli fissandola alla struttura metallica. L’anello dentato esterno in  questo modo guida il movimento della stella primaria mentre l’anello dentato interno così guida il movimento della stella secondaria. I vantaggi risultanti dall’introduzione di ralle a tre anelli dunque possono essere svariati ma i principali: eliminare il doppio centraggio (ralla + albero) razionalizzando l’operazione di lavorazione meccanica del basamento e ridurre il più possibile i costi di produzione.

Sale da gioco: la stretta sugli orari

Ormai c’è una certa diffidenza diffusa sulle sale da gioco, che stanno conquistando sempre più terreno in tutta Italia e nel mondo. Un po’ perché ormai la dipendenza da gioco è un fenomeno che si sta acuendo, probabilmente a causa di una società sempre più individualista e “incerta” che delinea un quadro del futuro oscuro e minacciato da gravi problemi derivanti da crisi economiche e conflitti internazionali sempre più aspri e che coinvolgono la popolazione civile, un po’ perché probabilmente è più “facile” andare a colpire l’effetto – la dipendenza del gioco- più che le cause scatenanti a livello macro (sociali ed economiche) e a quello micro (di ordine personale e psicologico). Proprio per questo motivo, il trend che si sta delineando sulle sale da gioco è quello di cercare di normarle il più possibile, emanando regolamenti ad hoc con regole sempre più stringenti.

Sale da gioco: i poteri dei comuni per le limitazioni orarie sulle attività commerciali

 

Per contrastare il diffuso effetto di ludopatia, Stato, Regioni e Comuni stanno mettendo in atto provvedimenti per restringere l’orario di apertura delle sale da giocosale da gioco e non solo, anche per limitare l’orario di accensione e spegnimento delle slot machine stesse in modo da prevenire la dipendenza da gioco, che colpisce anche i giovani. Spesso i proprietari di sale da gioco hanno trovato sponda al loro interesse di tenere aperta l’attività senza limitazioni orarie nei giudici amministrativi che nel tempo hanno annullato interventi che sarebbero di competenza esclusiva dello Stato. Da qualche tempo però alcune sentenze hanno ribaltato questa situazione, portando a ritenere legittimi gli interventi comunali sulla disciplina oraria delle attività commerciali, trovando la propria ragion d’essere nell’esigenza della comunità a limitare il fenomeno della dipendenza al gioco d’azzardo ed in particolare per proteggere le fasce più deboli della società, quali gli adolescenti o coloro che si trovano in zone con disagi socio-economici.

 

CORSI PROFESSIONALI: OCCASIONI PER PASTICCIERI

Altro che annuncino, questo è un annuncio coi fiocchi che riguarda i corsi professionali per pasticcieri. Un mercato che si sta allargando a Oriente, con Emirati Arabi Uniti (Dubai in testa) e Oman che guardano con interesse ai nostri giovani artigiani dell’arte bianca.

CORSI PROFESSIONALI IN PASTICCERIA

corsi professionali Pasticciere
corsi professionali Pasticciere

I vari dati e le infinite occasioni di inserimento lavorativo le snocciola la scuola di formazione professionale, tra le più famose della regione Campania, ACIIEF, sul suo sito dedicato alla promozione dei corsi in evidenza e alle storie dell’ente formativo accreditato dalla Regione. Il settore, nonostante la mai doma crisi economica, è in forte ascesa (sarà che gli italiani hanno sempre e comunque un buon palato e tanta voglia di dolcezza). E per assurdo, i pasticcieri in giro sono roba rara – non se ne trovano così tanti come pare, dice la FIPE in un report datato novembre 2015 – quindi il collocamento lavorativo per i pasticcieri professionisti (e qui la formazione professionale ci viene incontro) è assolutamente interessante e da tenere in conto per tutti quei giovani che stanno cercando collocazione nel liquido e mobile mercato del lavoro.

pastiera corsi professionali AciiefMa anche fuori dagli italici confini, ben lontano dallo Stivale, le professionalità dei pasticcieri sono reclamate a gran voce le professionalità acquisite all’ombra del Vesuvio.  E’ il caso di Abu Dhabi e Dubai, ma anche dell’Oman e di altre realtà turistiche in rapidissima ascesa e non più solo legate al lusso sfavillante dei grattacieli e dei palazzi più alti del mondo. Paesi e sceicchi che strizzano ormai da anni l’occhio al mondo occidentale ma che hanno ben poche competenze sul mondo dei bigné e delle torte, dei canditi e degli impasti dei dolci. Come del resto noi italiani abbiamo poca praticità con i falafel e l’hummus di ceci.

Proprio per questo, attività commerciali di altissimo profilo e catene alberghiere importantissime stanno cercando queste figure professionali per inserirle in pianta stabile nel loro organico. I dolci sono sempre dolci.

SALE SLOT, GAMING HALL DA ESPLORARE

Immaginate di poter entrare virtualmente nelle sale slot di Timecity, non per fare del gioco virtuale ma semplicemente per una passeggiata. Da oggi, grazie a Google Maps, questo è possibile!

SALE SLOT

Su Google Maps i luoghi del gioco legale

 

Sale Slot bar da sito Timecity
Timecity, ecco l’esempio di una gaming hall

Le gaming hall
sono solo l’ultima trovata, in fatto di Maps, di luoghi digitalizzati a 360 gradi e accessibili tramite la piattaforma Google. Gli spazi, i palazzi, le sale slot, i luoghi delle istituzioni, ma anche aeroporti, stazioni e centri commerciali sono già realmente accessibili dal navigatore di Mountain View, finanche l’ingresso del Googleplex, il quartier generale del colosso informatico nel cuore della Silicon Valley.

Una sorta di minaccioso Grande Fratello con le telecamere a 360 gradi che qualche fortunato di noi ha visto montate sulla macchina di Google che ha girato il mondo, o un servizio importante e digitale alla collettività?

Ognuno ha la sua percezione dell’invasività dello strumento, ma in linea di massima, soprattutto per i luoghi commerciali, l’idea e il concept sembrano funzionare.

Vedere le sale slot di Timecity sul monitor del vostro pc, dei vostri smartphone o dei vostri dispositivi mobile, ha un duplice risultato: il primo è quello orientato all’utente che può farsi un’idea del luogo di cui stiamo parlando, il secondo riguarda il branding. In un universo complesso e spesso aspramente criticato come quello del ludico e del gioco legale, non è scontato far percepire all’utente che in realtà il mondo in cui si muoverebbe scegliendo una di queste gaming hall è in realtà pulito, ordinato… insomma, non una bisca clandestina. La ludopatia è un tema delicato e proprio per questo i grandi marchi tentano di sensibilizzare sul gioco responsabile, proprio come Timecity. La scelta di far entrare le telecamere in una gaming hall va in questa direzione: un luogo di ritrovo, un luogo di eventi, un luogo dove prendere da bere o giocare a bowling, e sfidare – responsabilmente però – la fortuna. In un ambiente accogliente e sicuro.

CASA VACANZE SICILIA

Potrebbe sembrare presto, eh, ma in realtà non è così scontato cercare una casa vacanze Sicilia già a febbraio. E vi assicuriamo che non ve ne pentirete ma proprio per niente!

CASA VACANZE SICILIA, LA LEGGENDA DI PASQUETTA

casa vacanze Sicilia PiscinaPuò sembrare una barzelletta, ma non lo è. Fidatevi. C’è addirittura un intero mercato che si muove in questo senso.

La pasquetta è un momento di convivialità e immensa serenità condiviso con le persone che ami. I primi raggi di sole caldi dopo l’inverno (sempre che non piova) spingono le grandi compagini a porsi quella domanda dalle sfumature drammatiche: “Oh guagliù, ma che facciamo in estate?“.

E’ per questo che le agenzie di viaggio iniziano a lavorare seriamente per il dopo-Pasquetta, i tour operator aspettano quella data per iniziare a proporre i loro pacchetti, finanche le fiere di settore ne tengono conto.

Per questo alcune strutture abbastanza note per chi vuole fare vacanze mare, come le casa Vacanze Sicilia Casa Imbastita Relax Living e Casa Saracena, nella perla di Scicli, andrebbero prenotate molto, ma molto tempo prima! Ma anche le strutture più modeste e umili, rischiate di trovarle a prezzi esorbitanti o completamente occupate.

Una pianificazione in tempi insospettabili vi fornisce un grande vantaggio rispetto a tanti altri, soprattutto se volete visitare la bellissima Val di Noto, un luogo incantevole con otto comuni che sono patrimonio Unesco, la più importante testimonianza del Barocco in Italia e in Europa immersa nella splendida Sicilia. Il mare e le straordinarie architetture barocche risalenti al post-sisma (1700/1800). Scicli, con Ragusa, Noto, Modica e tanti altri luoghi sono scrigno di un tesoro inestimabile tra vallate e montagne, tra ponti e mare. Il mediterraneo italo-africano ai piedi, e accenni della dominazione saracena dell’isola in qualche angolo e in qualche struttura (parliamo dell’anno 1000 d.C. circa).

Non aspettare la Pasquetta per programmare la tua vacanza estiva.

CONSULENZA AZIENDALE

Se la tua azienda stenta ancora a uscire dalla crisi, nonostante i positivi segnali di ripresa, potresti avere bisogno di una consulenza aziendale.

consulenza aziendale, il banner di Casa Imbastita Campus
il banner di Casa Imbastita Campus, società attiva nella consulenza aziendale

Non temere, non si tratta di un deporre le armi, il più delle volte è semplicemente strategia che, chi conosce il mercato perché col mercato ci campa, può aiutarti a improntare.

CONSULENZA AZIENDALE, L’ESEMPIO DI CASA IMBASTITA CAMPUS

L’alta formazione di Casa Imbastita Campus, consulenza per l’impresa, per ottimizzare il lavoro, per il marketing e il social media marketing, è un esempio di consulenza vincente, ma non miope.

La sede naturale è Scicli, perla della Val di Noto patrimonio dell’umanità per il suo stile barocco, dove il gruppo ha anche una serie di casa vacanze molto importante. Una di queste è diventata una bellissima location per i meeting aziendali, location eventi, convention: Casa Imbastita Relax Business. Ma in realtà i campus, così come sono definiti i training, si svolgono in tutta Italia, da Cornuda a Ceglie passando per Firenze, e alcuni eventi Casa Imbastita si svolgono anche all’ombra del Vesuvio.

Un ciclo di lezioni che passano dalla leadership base all’importanza della vendita senza dimenticare l’interessante capitolo riguardante il public speaking. Una visione diversa che può favorire in maniera importante il vostro business. Un’attenzione importante ai dettagli, piccoli suggerimenti, modus operandi, etica, e tante altre cose che vengono spiegate nella loro importanza ed efficacia.

La consulenza aziendale, soprattutto orientata al marketing, al marketing digitale e alla crescita della piccola e media impresa, è un’esperienza vincente per chi l’ha provata. Una grandissima competenza nel proprio settore difatti spesso può celare delle insufficienze, piccole ma importanti, in una serie di fattori come il rapporto col personale o la presenza sui canali mediatici dell’azienda. Il primo passo è – come in ogni crisi – accettare una mano da un amico e essere disposti, soprattutto, ad accoglierla. Il resto è una strada in discesa.

 

PROFUMI LOW COST

I profumi low cost sulla brochure di Equivalenza ci invitano a pensare che Natale non è mai passato! Sfogliano la brochure ci rendiamo conto che i saldi rendono Gennaio magico quasi quanto Natale, per chi come noi de L’Annuncino è sempre alla ricerca del prezzo migliore e del miglior rapporto qualità/prezzo. Una linea basata sull’amore… e sulla dolcezza e complicità!

I profumi low cost sono un’ottima idea regalo, prova Equivalenza a Napoli.

profumi low-cost brochure
il volantino Equivalenza Napoli

La brochure digitale ospitata da Damad.it contiene difatti un sacco di belle idee regalo. Non solo stupende fragranze appartenenti alle più svariate famiglie olfattive, ma anche profumatori d’ambiente, prodotti biologici, insomma, tutto il necessaire per una vita più profumata!

A proposito di necessaire, abbiamo trovato molto molto conveniente tra le offerte profumi la confezione a 40 euro circa (un pochettino pochettino di più), che può essere un bel regalo per una coppia, da farsi da soli per sé stessi e per il tuo lui/lei. Due profumi, due shower gel, creme corpo e dopobarba. Offerta romantica, ideale per un san Valentino profumato e profumoso di coppia (magari abbinata a una doccia bollente…) è il basic pack, leggermente più economico ma altrettanto elegante.

Sempre in tema d’amore (si avvicina San Valentino…) esiste una linea “I LOVE” a partire da 8 euro, formule arricchite con estratto di fiore di cotone (delicatissimo!) e olio di mandorle dolci (dolcissimo!). Un set schiuma doccia + soufflé esfoliante per il corpo + burro corpo per un’esperienza dolcissima, che richiama appunto la dolcezza e le coccole dell’amore.

E per la serata romantica? Stesso punto vendita (via Chiaia o via Cilea), idea diversa: candele aromatiche d’ambiente? Ci sono! Candele profumate? Anche! Profumo per ambiente, mikado per ambiente, deo per ambiente in 13 essenze… Non c’è altro da aggiungere, scegliete il vostro romantico regalo in uno degli store Equivalenza a Napoli.

SALDI, PROFUMI LOW-COST E VESTITI

Scegliere Profumi low-cost, vestiti al 50% di sconto, spese che non si sono affrontate a Natale. I saldi a Napoli sono partiti decisamente in sordina, come del resto capita da qualche anno a questa parte. Repubblica Napoli raccoglie un po’ di stime per questo gennaio 2016, a partire da quelle quasi drammatiche di Federconsumatori Campania. In un’intervista il presidente Rosario Stornaiuolo parla di una spesa media di 143 € a famiglia, con solo il 38 percento di queste disposte a spendere in periodo di saldi, e elenca alcuni importanti trucchi per evitare raggiri in questo periodo: diffidare da percentuali di saldo troppo alte, mai comprare senza l’esatta indicazione di prezzo originale e scontato sul cartellino del prodotto, ricordare che la merce in saldo (parliamo di abbigliamento) può essere cambiata, e soprattutto che in saldo si può pagare con POS e carta di credito.

Confesercenti non è diversamente scettica: secondo il centro studi dell’associazione degli esercenti a poter comprare in saldo saranno solo chi in famiglia porta due stipendi e ha almeno un figlio a carico, mentre ad avere un po’ più di fiducia sono gli outlet che in lieve controtendenza rispetto al dettaglio fanno registrare una buona affluenza.

Insomma, restano ancora un lontano e sbiadito ricordo le file all’esterno delle boutique di questi tempi. Per non rinunciare allo shopping, ci permettiamo di darvi qualche utile consiglio…

VADA PER I PROFUMI LOW-COST ALLORA!

Un pacchetto regalo natalizio di profumi low-cost Equivalenza, con un po' di fortuna potete trovarne ancora qualcuno in questi periodi di saldi
Un pacchetto regalo natalizio di profumi low-cost Equivalenza, con un po’ di fortuna potete trovarne ancora qualcuno in questi periodi di saldi

Un’idea è quella di non inciampare nella griffe di lusso con costi insostenibili per i più. Per chi vuole regalarsi un’essenza, ad esempio, le offerte sono tante: da Equivalenza Napoli, ma anche Equivalenza Aversa e Equivalenza Castellammare, puoi portare via in saldi con una manciata di euro un profumo della stessa famiglia olfattiva di quelli più blasonati e di altrettanta qualità.

Profumi low-cost, ma lo stesso discorso vale anche per i capi di abbigliamento, anche se in questo caso bisogna tenere bene a mente che la qualità si paga. Non per questo non è possibile trovare a buoni prezzi capi d’abbigliamento importanti. Il maxistore è garanzia di correttezza, ma in questo caso l’offerta migliore la si potrebbe trovare proprio nel negozio sotto casa.

LA ROVi-MODA PER NATALE

la rovi-Moda sui vestiti e sulle cinte
la rovi-Moda sui vestiti e sulle cinte

Avete toppato alla grandissima il regalo di Natale per l’appassionato di moda di turno, che solitamente è lo zio Ugo che mai e poi mai in vita sua ha passato più di cinque minuti in un atelier e solitamente lo ha fatto perché la zia Ida ha deciso di comprare un paio di scarpe coi tacchi ma la sua pazienza è durata non più di cinque minuti poi è uscito a fumare una sigaretta prima di fumare un’altra sigaretta, ma che si atteggia a tale perché ha comprato l’ultimo numero di Vanity Fair?

Siete ancora a tempo per rimediare al tremendo errore, a quella sciarpa identica a quella dell’anno scorso.

C’è un giovane artista di arte contemporanea a Napoli, nella zona collinare, che da anni ormai coniuga moda e arte con delle opere su tessuti e capi d’abbigliamento 100 percento made in Italy. Si chiama Roberto Mosella ma per tutti è RoViRò Indossa L’arte.

COSA RENDE SPECIALE LA MODA DI ROVIRò

Ciao, sono Roberto e sono uno psicologo, un artista alla corte del feudatario.

Sembra presentari così Roberto mentre invita le madamigelle di corte a sedersi sul suo comodo divanetto di via Nicolardi e, dopo averle coccolate con cioccolato – immancabile cioccolato – e un caffé, in cui infonde tutte le sue radici partenopee, dalla scelta della moka alla miscela.

Poi, invita il committente, come un nobile, a parlare di ciò che gli frulla per la testa, cosa vorrebbe far diventare un’opera d’arte. Roberto segna, immagina, e fa diventare l’idea un’opera di arte contemporanea, il tutto nel suo rovi-style.

Ecco un po’ di rovicose che potrebbero farvi venire un’idea per lo zio Ugo, tutti pezzi unici eh!

Rovirò, moda, Moka e Calcio Napoli
la rovimoka

La Moka del Napoli, RoViRò l’ha realizzata un po’ di tempo fa e sembrava un invito a svegliarsi per gli uomini di Benitez, sembra stia funzionando alla grande per quello di Sarri!

Oppure la Rovicinta versione taxi, utile per essere eclettici e originali senza sfigurare!moda cinta uomo RoviròRovicinta

I PRESEPI NAPOLETANI DI SAN GREGORIO ARMENO

presepio napoletano san gregorio armeno
Natività

Se Napoli è diventata meta di turisti da ogni parte del mondo che soggiornano in hotel Piazza Garibaldi e da lì iniziano la visita della città, il merito nelle festività natalizine non può non essere riconducibile ai pastori e i presepi napoletani di San Gregorio Armeno che da anni attraggono turismo su turismo.

Non solo presepi nel ventre di Napoli. Nelle chiese di San Gregorio Armeno ci sono tesori e perle di storia. Come dimenticare che ad esempio c’è un raro esempio ben tenuto di ruota degli esposti.  Qui venivano lasciati i bambini dai genitori che non potevano tenerli. E’ da questa denominazione che deriva il cognome ESPOSITO diffusissimo a Napoli. O ancora la magnifica chiesa di San Gregorio dove è ancora conservato il teschio del santo di origine armena. Da Wikipedia:

Le reliquie del santo vennero portate inizialmente nel villaggio armeno di Tharotan, ma in seguito si sparsero in varie locazioni, la sua mano destra si troverebbe a Etchmiadzin e con essa viene benedetto ogni nuovo Katholikos, quella sinistra a Sis. Il cranio si trova a Napoli nella chiesa di San Gregorio Armeno, trasportato da Costantinopoli per sottrarlo alla furia iconoclasta. È inserito in uno splendido reliquiario in argento di manifattura napoletana, commissionato nel 1788 dalla badessa Anna Maria Ruffo.[1] È venerato come patrono principale nella città di Nardò in seguito al miracolo del 20 febbraio 1743, in seguito a un terribile terremoto.

presepi napoletani
Presepe Napoletano (courtesy of ECAMPANIA.it)

Però, il fascino di San Gregorio Armeno e San Biagio dei librai è racchiuso nella nobile arte presepiale. Scesi a Piazza Garibaldi o con un hotel Piazza Garibaldi vicino alla metropolitana piazza Garibaldi, non ci vuole molto per raggiungere a piedi il cuore della via dei pastori. I presepi napoletani esposti tra caldarroste e incenso dei vicoli del ventre di Napoli, realizzati dalle sapienti mani dei maestri artigiani presepai, affascinano e rapiscono i turisti. Per assurdo, questo periodo diventa quasi proibitivo perché i vicoli sono davvero affollati. Gli albergatori suggeriscono di andarci la mattina prestissimo, quando le botteghe iniziano ad aprire.

Agenzia SEO a Napoli Cucina Italiana Livenet News Network