Archivi categoria: Notizie

Kit distribuzione fantastici e dove trovarli

Vi siete chiesti dove trovare i kit distribuzione necessari da montare sulla vostra auto? Bene, una cosa che non molti sanno è che oggi comprare, per i rivenditori e ricambisti, pezzi del genere è un’operazione che si può fare tranquillamente e con sicurezza online.

Sono tanti gli e-shop con alle spalle brand rinomati e blasonati che possono garantire una vendita e una transizione economica affidabile. Prodotti di qualità e marchi di qualità con consegne incredibilmente veloci.

Insomma, non parliamo di e-Bay e Amazon ma dell’e-shop al dettaglio che proprio nel settore Automotive si impone egregiamente.

Kit distribuzione e cuscinetti online

Quindi, dicevamo, ci sono parecchi e-shop dove comprare  i kit distribuzione non solo per i rivenditori, i ricambisti. Anche i privati, gli appassionati di auto, di cuscinetti, di ruote, freno motore e frizione possono acquistare.

In questo modo chiunque voglia cimentarsi può provarci.

Tantissimi rivenditori online garantiscono consegne entro le 48 ore, i migliori anche in 24 su tutto il territorio nazionale.

C’è poi la questione isole: i tempi sono leggermente superiori, ma nulla di trascendentale!

Kit distribuzione e altri oggetti fantastici

Si può comprare di tutto, dalla cinghia di distribuzione ai cuscinetti per auto. Abbiamo personalmente acquistato un tendicinghia ausiliare per le nostre auto di una marca che non stiamo qui a dirvi per motivi di convenienza.

Abbiamo ricevuto l’oggetto in men che non si dica, e abbiamo avuto un customer care di ottima qualità, con la possibilità di tracciare tutta la spedizione. Un fatto positivo che ci fornisce una grande tranquillità.

Inoltre, a differenza di altri metodi di vendita, sapere di poter contare dall’altro lato sull’esperienza di degli addetti ai lavori.

Il customer care in questi servizi e per questi prodotti resta fondamentale. Non puoi prescindere dal supporto di un esperto che altre piattaforme, ahimé, non ritengono assolutamente necessario.

 

Kaeser, compressori adatti a ogni esigenza

La kaeser è un’azienda da anni rinomata nel settore dei macchinari, quali ad esempio i compressori. Questi valorizzano diversi campi in cui operano, quali quello industriale ma anche agricolo. Comprare componenti di alta qualità è essenziale ai fini di una valutazione d’acquisto di un macchinario del genere che comunque corrisponde ad un investimento di una certa entità, un esborso quindi che non può essere sprecato o almeno non gestito in maniera oculata. I compressori sono dei macchinari che servono a pressurizzare i vari gas, acqua o aria; in alcuni casi è possibile anche che per determinate esigenze ci vogliano compressori in grado di sterilizzare l’acqua. Sembra quindi fondamentale per una scelta oculata affidarsi a comprovate professionalità in grado di assistere il cliente in tutta la fase, anche post vendita e di manutenzione del macchinario

Kaeser, compressori per te di qualità

kaeserL’azienda kaeser è quindi davvero qualificata quando si parla di compressori efficienti e di alto livello. Comprare un macchinario con componenti sicuri ed efficaci diventa fondamentale per quello che riguarda la tenuta del compressore stesso. Ambienti aggressivi, che rendono il compressore meno efficace oppure più esposto ad agenti danneggianti, possono risultare davvero lesivi per quanto concerne l’utilizzo di macchinari non adatti a queste esigenze oppure di bassa qualità, con elementi meccanici scadenti e dunque maggiormente sensibili ai fattori esterni provocanti lesioni o malfunzionamenti. Tutto ciò implica inoltre costi di manutenzione maggiorati e non previsti e inoltre un’assistenza di qualità. I rivenditori kaeser, in particolare, sono aziende di alta professionalità in grado di gestire gli eventuali malfunzionamenti del macchinario e dall’altro lato di guidare il cliente attraverso la manutenzione di macchinari così importanti e necessari quali i compressori. Bisogna quindi porre assoluta attenzione ad affidarsi ad aziende qualificate di elevata professionalità per non incorrere in problematiche successivamente all’acquisto del macchinario stesso.

Noleggio multifunzioni Napoli: sceglierlo conviene

Noleggio multifunzioni Napoli, una scelta che può rilevarsi davvero utile. Un ufficio che si rispetti al giorno d’oggi è dotato di molti strumenti tecnologici, non solo per motivi di funzionalità ma anche per dare idea di un’attività in grado di soddisfare le esigenze dei clienti. Quello che infatti è subito evidente, è il fatto che sempre più si necessita di dover assolvere a svariati compiti, spesso con una grande quantità di lavoro da affrontare anche solo in una stessa giornata. Le cose da fare si moltiplicano, mentre le ore utili purtroppo rimangono sempre quelle. Allora che cosa si dovrebbe fare, a parte avere il dono dell’ubiquità? Sicuramente una risposta più semplice risiede nel dotare l’ambiente di lavoro di quanti più “comfort” possibili, almeno dal punto di vista della rapidità di esecuzione di diverse operazioni. Il tempo infatti sembra non bastare mai e il personal computer come la stampante possono davvero far risparmiare tempo, denaro ed energie! Occorre quindi conoscere le nuove tendenze del mercato o almeno, essere al corrente di quegli strumenti in grado di soddisfare le proprie aspettative sia in termini di budget che di prestazioni.

Noleggio multifunzioni Napoli: tanti vantaggi in più

Scegliere un contratto di noleggio per l’utilizzo di una multifunzione o stampante che sia può essere un’ottima decisione in alternativa a quella dell’acquisto. Usufruire infatti di un bene strumentale in cambio di un corrispettivo mensile (che diminuisce all’aumentare del tempo contrattuale pattuito) può rappresentare un compromesso molto vantaggioso sia dal punto di vista di un esborso certo e in qualche modo perciò “dilazionato” che dal punto di vista del trasferimento di proprietà che appunto non viene compiuto. Altri vantaggi davvero interessanti sono le garanzie associate al bene strumentale in oggetto che vengono comprese all’interno della rata e pertanto non corrispondono ad un ulteriori costo oltre al noleggio multifunzioni Napoli in se per sé.

SALE SLOT, GAMING HALL DA ESPLORARE

Immaginate di poter entrare virtualmente nelle sale slot di Timecity, non per fare del gioco virtuale ma semplicemente per una passeggiata. Da oggi, grazie a Google Maps, questo è possibile!

SALE SLOT

Su Google Maps i luoghi del gioco legale

 

Sale Slot bar da sito Timecity
Timecity, ecco l’esempio di una gaming hall

Le gaming hall
sono solo l’ultima trovata, in fatto di Maps, di luoghi digitalizzati a 360 gradi e accessibili tramite la piattaforma Google. Gli spazi, i palazzi, le sale slot, i luoghi delle istituzioni, ma anche aeroporti, stazioni e centri commerciali sono già realmente accessibili dal navigatore di Mountain View, finanche l’ingresso del Googleplex, il quartier generale del colosso informatico nel cuore della Silicon Valley.

Una sorta di minaccioso Grande Fratello con le telecamere a 360 gradi che qualche fortunato di noi ha visto montate sulla macchina di Google che ha girato il mondo, o un servizio importante e digitale alla collettività?

Ognuno ha la sua percezione dell’invasività dello strumento, ma in linea di massima, soprattutto per i luoghi commerciali, l’idea e il concept sembrano funzionare.

Vedere le sale slot di Timecity sul monitor del vostro pc, dei vostri smartphone o dei vostri dispositivi mobile, ha un duplice risultato: il primo è quello orientato all’utente che può farsi un’idea del luogo di cui stiamo parlando, il secondo riguarda il branding. In un universo complesso e spesso aspramente criticato come quello del ludico e del gioco legale, non è scontato far percepire all’utente che in realtà il mondo in cui si muoverebbe scegliendo una di queste gaming hall è in realtà pulito, ordinato… insomma, non una bisca clandestina. La ludopatia è un tema delicato e proprio per questo i grandi marchi tentano di sensibilizzare sul gioco responsabile, proprio come Timecity. La scelta di far entrare le telecamere in una gaming hall va in questa direzione: un luogo di ritrovo, un luogo di eventi, un luogo dove prendere da bere o giocare a bowling, e sfidare – responsabilmente però – la fortuna. In un ambiente accogliente e sicuro.

LA ROVi-MODA PER NATALE

la rovi-Moda sui vestiti e sulle cinte
la rovi-Moda sui vestiti e sulle cinte

Avete toppato alla grandissima il regalo di Natale per l’appassionato di moda di turno, che solitamente è lo zio Ugo che mai e poi mai in vita sua ha passato più di cinque minuti in un atelier e solitamente lo ha fatto perché la zia Ida ha deciso di comprare un paio di scarpe coi tacchi ma la sua pazienza è durata non più di cinque minuti poi è uscito a fumare una sigaretta prima di fumare un’altra sigaretta, ma che si atteggia a tale perché ha comprato l’ultimo numero di Vanity Fair?

Siete ancora a tempo per rimediare al tremendo errore, a quella sciarpa identica a quella dell’anno scorso.

C’è un giovane artista di arte contemporanea a Napoli, nella zona collinare, che da anni ormai coniuga moda e arte con delle opere su tessuti e capi d’abbigliamento 100 percento made in Italy. Si chiama Roberto Mosella ma per tutti è RoViRò Indossa L’arte.

COSA RENDE SPECIALE LA MODA DI ROVIRò

Ciao, sono Roberto e sono uno psicologo, un artista alla corte del feudatario.

Sembra presentari così Roberto mentre invita le madamigelle di corte a sedersi sul suo comodo divanetto di via Nicolardi e, dopo averle coccolate con cioccolato – immancabile cioccolato – e un caffé, in cui infonde tutte le sue radici partenopee, dalla scelta della moka alla miscela.

Poi, invita il committente, come un nobile, a parlare di ciò che gli frulla per la testa, cosa vorrebbe far diventare un’opera d’arte. Roberto segna, immagina, e fa diventare l’idea un’opera di arte contemporanea, il tutto nel suo rovi-style.

Ecco un po’ di rovicose che potrebbero farvi venire un’idea per lo zio Ugo, tutti pezzi unici eh!

Rovirò, moda, Moka e Calcio Napoli
la rovimoka

La Moka del Napoli, RoViRò l’ha realizzata un po’ di tempo fa e sembrava un invito a svegliarsi per gli uomini di Benitez, sembra stia funzionando alla grande per quello di Sarri!

Oppure la Rovicinta versione taxi, utile per essere eclettici e originali senza sfigurare!moda cinta uomo RoviròRovicinta

I PRESEPI NAPOLETANI DI SAN GREGORIO ARMENO

presepio napoletano san gregorio armeno
Natività

Se Napoli è diventata meta di turisti da ogni parte del mondo che soggiornano in hotel Piazza Garibaldi e da lì iniziano la visita della città, il merito nelle festività natalizine non può non essere riconducibile ai pastori e i presepi napoletani di San Gregorio Armeno che da anni attraggono turismo su turismo.

Non solo presepi nel ventre di Napoli. Nelle chiese di San Gregorio Armeno ci sono tesori e perle di storia. Come dimenticare che ad esempio c’è un raro esempio ben tenuto di ruota degli esposti.  Qui venivano lasciati i bambini dai genitori che non potevano tenerli. E’ da questa denominazione che deriva il cognome ESPOSITO diffusissimo a Napoli. O ancora la magnifica chiesa di San Gregorio dove è ancora conservato il teschio del santo di origine armena. Da Wikipedia:

Le reliquie del santo vennero portate inizialmente nel villaggio armeno di Tharotan, ma in seguito si sparsero in varie locazioni, la sua mano destra si troverebbe a Etchmiadzin e con essa viene benedetto ogni nuovo Katholikos, quella sinistra a Sis. Il cranio si trova a Napoli nella chiesa di San Gregorio Armeno, trasportato da Costantinopoli per sottrarlo alla furia iconoclasta. È inserito in uno splendido reliquiario in argento di manifattura napoletana, commissionato nel 1788 dalla badessa Anna Maria Ruffo.[1] È venerato come patrono principale nella città di Nardò in seguito al miracolo del 20 febbraio 1743, in seguito a un terribile terremoto.

presepi napoletani
Presepe Napoletano (courtesy of ECAMPANIA.it)

Però, il fascino di San Gregorio Armeno e San Biagio dei librai è racchiuso nella nobile arte presepiale. Scesi a Piazza Garibaldi o con un hotel Piazza Garibaldi vicino alla metropolitana piazza Garibaldi, non ci vuole molto per raggiungere a piedi il cuore della via dei pastori. I presepi napoletani esposti tra caldarroste e incenso dei vicoli del ventre di Napoli, realizzati dalle sapienti mani dei maestri artigiani presepai, affascinano e rapiscono i turisti. Per assurdo, questo periodo diventa quasi proibitivo perché i vicoli sono davvero affollati. Gli albergatori suggeriscono di andarci la mattina prestissimo, quando le botteghe iniziano ad aprire.

IL PROFUMO LOW COST D’AUTUNNO

Esiste un profumo del mese. Come quello di ottobre, i primi profumi d’autunno, e non parliamo solo delle caldarroste dei nostri borghi storici, ancor più saporite quanto più da Ottobre ci avviciniamo a Dicembre.

"Autunno viale alberato" di Rics1299 - Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.
Autunno viale alberato” di Rics1299Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.

Ogni stagione ha le sue fragranze e i suoi aromi.  Per PianetaDonna i richiami floreali la faranno da padrona nei mesi in cui tendenzialmente, invece, si associano alberi spogli! Secondo AlFemminile.com invece per questo autunno 2015 il profumo del mese di ottobre, novembre e dicembre sarà un profumo dagli aromi grintosi e cipriati, con note speziate. Sul sito sono disponibili una varietà di prodotti suggeriti, alcuni dai costi anche molto alti, non proprio un profumo low cost.

via Chiaia (courtesy of NapoliToday)
via Chiaia (courtesy of NapoliToday)

Ma non è detto che non possiate profumare d’autunno senza svenarvi. Sono tante le soluzioni di profumo low cost. Se siete a Napoli ad esempio, al Vomero o a via Chiaia, potete fare un giro da Equivalenza Napoli.  I profumi in offerta che richiamano a questo splendido autunno possono costare anche otto euro a prodotto per i flaconi da 100 ml !!! Un profumo low cost davvero!

Arte e moda insieme, il Made in Italy di Rovirò

Indossare una tela. Vestire jeans e scarpe impreziosite da opere di arte contemporanea. O abbinare la pochette col quadro appeso in parete. L’idea di esportare le opere dal loro luogo d’esposizione consueto, farle “vestire”, è venuta a Roberto Rovirò.

DA GRANDE VOLEVO FARE L’AVVOCATO…

Dalle aule del tribunale all’arte contemporanea. Rovirò, all’anagrafe Roberto Mosella, ha rinunciato a una carriera prestigiosa perché, come confessa al quotidiano Il Mattino, “tra le scartoffie proprio non ci so stare”. A dare soddisfazione all’artista, come lo stesso afferma nell’intervista rilasciata al giornalista Oscar De Simone, è “la felicità di chi sorride davanti alla sua opera”. Idee geniali, arte contemporanea pura, ma anche lavori su commissione. “Chi mi viene a trovare – ci racconta Rovirò – può tranquillamente espormi la sua idea. A me resta  farla diventare un’opera d’arte”.

Roberto Rovirò al lavoro nel suo studio di via Nicolardi, a Napoli
Roberto Rovirò al lavoro nel suo studio di via Nicolardi, a Napoli

MADE IN ITALY AL 100 %

Rovirò è fiero, fierissimo del suo Made in Italy. “In questi tempi – afferma – anche prodotti al 60 percento stranieri sono spacciati per Made in Italy. Io per le mie opere utilizzo solo prodotti di altissima qualità completamente realizzati in Italia”. I prodotti Rovirò sono pezzi unici, vere e proprie opere d’arte che vengono ideate a Napoli e esportate in tutto il mondo. Ed è proprio all’ombra del Vesuvio, nel suo studio – a sua volta opera d’arte – di via Nicolardi, che Rovirò lavora. Un rapporto non sempre facile, quello di Roberto con la sua città, che però nel tempo si è trasformato in una relazione che si può riassumere con il motto “cuore a Napoli, testa nel mondo”.

ARTE CONTEMPORANEA SU TUTTI I CAPI D’ABBIGLIAMENTO

“Rovirò indossa l’arte” è il motto scelto da Roberto Rovirò ed è quello che incarna la sua peculiarità che gli è valsa riconoscimenti nel settore e da parte di tanti critici d’arte.  L’arte contemporanea su vestiti, scarpe e borse, ma non solo…

Particolare dello studio Rovirò di via Nicolardi a Napoli
Particolare dello studio Rovirò di via Nicolardi a Napoli
La creatività di Rovirò tra tele e portachiavi
La creatività di Rovirò tra tele e portachiavi
Scarpe e tele di Rovirò. Stile e eleganza, e tanta arte.
Scarpe e tele di Rovirò. Stile e eleganza, e tanta arte.
Dalle cover dei cellulari ai portachiavi. Tutto può funzionare per portare l'arte indosso con Rovirò
Dalle cover dei cellulari ai portachiavi. Tutto può funzionare per portare l’arte indosso con Rovirò
Scarpe da donna in stile Rovirò
Scarpe da donna in stile Rovirò

LAVORO? SI TROVA IN CUCINA!

20aciief repubblica pizzaiolo cineseI posti di lavoro? Esistono. E li crea la formazione professionale nel settore dell’artigianato e della gastronomia.

I dati arrivano direttamente dalle scuole di formazione professionale. Secondo i numeri di ACIIEF, ente di formazione professionale leader in Campania, le cifre di giovani che trova lavoro a distanza di sei mesi dal conseguimento della qualifica professionale, arrivano fino a punte del 95 percento, tra assunti e autoimpresa. Un trend che confermano anche gli altri enti di formazione meridionali, chi più chi meno.

I settori di cui parliamo sono quelli legati soprattutto all’artigianato e alla gastronomia e la cucina. Ci riferiamo difatti ai numeri degli allievi pizzaioli e pasticcieri.

l'Aula Training della Med Cooking School
l’Aula Training della Med Cooking School

Un ritorno alla cucina quindi. Non è un caso, difatti, che ultimamente in Italia l’interesse sull’argomento sia di nuovo esploso. Vuoi per la crisi che obbliga a valorizzare una delle professionalità chiave che abbiamo nel Belpaese – e i talent che si moltiplicano in tv ce lo ricordano – vuoi per la validità e la bravura dei nostri insegnanti.

E con la cucina è possibile arrivare a posizioni di lavoro di altissimo livello, partendo dalle basi. E’ il caso della Med Cooking School pugliese, scuola di riferimento Alma per il Mezzogiorno, che continua a far registrare numeri record per il corso di tecniche di base di cucina che sta per partire anche quest’anno, destinato a  aspiranti cuochi che non hanno una preparazione di base o che non sono ancora in possesso dei requisiti per accedere al Corso Superiore di Cucina Italiana ALMA. Un percorso che, lo dicono i numeri, garantisce ampie opportunità di inserimento nel mondo lavorativo. A suon di sapori.