Archivi tag: scuola di formazione

CORSI PROFESSIONALI: OCCASIONI PER PASTICCIERI

Altro che annuncino, questo è un annuncio coi fiocchi che riguarda i corsi professionali per pasticcieri. Un mercato che si sta allargando a Oriente, con Emirati Arabi Uniti (Dubai in testa) e Oman che guardano con interesse ai nostri giovani artigiani dell’arte bianca.

CORSI PROFESSIONALI IN PASTICCERIA

corsi professionali Pasticciere
corsi professionali Pasticciere

I vari dati e le infinite occasioni di inserimento lavorativo le snocciola la scuola di formazione professionale, tra le più famose della regione Campania, ACIIEF, sul suo sito dedicato alla promozione dei corsi in evidenza e alle storie dell’ente formativo accreditato dalla Regione. Il settore, nonostante la mai doma crisi economica, è in forte ascesa (sarà che gli italiani hanno sempre e comunque un buon palato e tanta voglia di dolcezza). E per assurdo, i pasticcieri in giro sono roba rara – non se ne trovano così tanti come pare, dice la FIPE in un report datato novembre 2015 – quindi il collocamento lavorativo per i pasticcieri professionisti (e qui la formazione professionale ci viene incontro) è assolutamente interessante e da tenere in conto per tutti quei giovani che stanno cercando collocazione nel liquido e mobile mercato del lavoro.

pastiera corsi professionali AciiefMa anche fuori dagli italici confini, ben lontano dallo Stivale, le professionalità dei pasticcieri sono reclamate a gran voce le professionalità acquisite all’ombra del Vesuvio.  E’ il caso di Abu Dhabi e Dubai, ma anche dell’Oman e di altre realtà turistiche in rapidissima ascesa e non più solo legate al lusso sfavillante dei grattacieli e dei palazzi più alti del mondo. Paesi e sceicchi che strizzano ormai da anni l’occhio al mondo occidentale ma che hanno ben poche competenze sul mondo dei bigné e delle torte, dei canditi e degli impasti dei dolci. Come del resto noi italiani abbiamo poca praticità con i falafel e l’hummus di ceci.

Proprio per questo, attività commerciali di altissimo profilo e catene alberghiere importantissime stanno cercando queste figure professionali per inserirle in pianta stabile nel loro organico. I dolci sono sempre dolci.

CHI E’ IL TECNICO ACCOGLIENZA SOCIALE

Aiutare il prossimo, a volte, è un’attitudine. Spesso una necessità primaria dell’individuo. Quante volte abbiamo pensato – magari senza proseguire nell’intenzione – di aiutare il prossimo facendo volontariato o avvicinandoci al terzo settore?

Pochi ricordano, però, che questo può essere un lavoro e – essendo delicato – richiede anche una certa professionalità.

I PERCORSI FORMATIVI

Mano sul cuoreUna scuola di formazione può fornire gli strumenti necessari per affrontare la sfida del lavoro nel terzo settore. Il primo approccio con la persona che ha bisogno di supporto è rappresentato da una vera e propria figura professionale: il Tecnico Accoglienza Sociale. Una figura che differisce da chi si occupa di assistenza sociale, specializzata proprio nel primo contatto con tossicodipendenti, ludopati, insomma chi vive una situazione disagiata. Spesso è proprio l’approccio a essere fondamentale per determinare un successo nel recupero della persona in difficoltà.

COSA DEVE SAPER FARE UN TECNICO ACCOGLIENZA SOCIALE NAPOLI

Le linee guida di cosa deve saper fare un Tecnico Accoglienza Sociale Napoli le fornisce bene la scuola di formazione ACIIEF leader in Campania. Ecco un breve sunto tratto dal loro sito.

i corsi di formazione nel sociale promossi da Aciief
i corsi di formazione nel sociale promossi da Aciief come ad esempio Tecnico accoglienza sociale Napoli

Operatore di primo contatto con l’utenza: è in grado di recepire le istanze dell’interlocutore e di fornire la prima risposta di carattere generale, di informare ed orientare verso altre figure professionali o altri servizi. Svolge una funzione di “filtro”. Ha competenze per effettuare una prima analisi dei bisogni e delle richieste della persona e per fornire aiuto e supporto nella individuazione delle scelte più appropriate per la risoluzione del problema o il soddisfacimento di un bisogno.

Putting Money Into  the Slots
Putting Money Into the Slots (la ludopatia è uno dei problemi più sentiti da chi si rivolge al Tecnico Accoglienza Sociale Napoli)

Ha spiccate capacità relazionali e comunicative. L’operatore dell’accoglienza sociale svolge funzioni di: – accoglienza – informazione e orientamento presso sportelli informativi – “filtro” verso altri operatori che operano nello stesso servizio o di rinvio presso altri servizi della rete territoriale – “osservatorio privilegiato” dei bisogni e delle richieste di aiuto. L’operatore dell’accoglienza sociale opera in stretta collaborazione con altre figure professionali e con i servizi del territorio.

DOVE SI TROVA LAVORO?

il direttore di Aciief Luca Lanzetta
il direttore di Aciief Luca Lanzetta

Come ricorda sempre ACIIEF Scuola di Formazione professionale sul suo sito: “L’operatore dell’accoglienza sociale è impegnato in istituzioni pubbliche e private in cui si svolgono attività di accoglienza, prima informazione, orientamento:
– Sportelli informativi di settore
– Servizi residenziali e semiresidenziali
– Servizi di supporto familiare
– Servizi socio-educativi per l’infanzia e l’adolescenza
– Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) – Informagiovani”.

Ed entrare nel pubblico, si sa,è sempre un’ipotesi ben gradita.